The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia” è il titolo del documentario scritto e diretto da Marco Spagnoli, prodotto da Ascent Film e nato dalla mente di Luca Cadura per Kenturio.
Presentato in occasione della 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, “The Italian Job:Paramount Pictures e L’Italia” racconterà l’affetto e il legame lavorativo nonchè di stima reciproca che ha legato la casa di produzione statunitense Paramount Pictures all’Italia da anni. Le prime immagini del documentario saranno presentate in esclusiva giovedì 7 settembre presso la Mostra.
“The Italian Job:Paraount Pictures” vuole omaggiare l’Italia per aver da sempre rappresentato il punto focale di interviste e campagne promozionali di molte pellicole oltreoceano, contribuendo alla buona riuscita sia al box office che da un punto di vista culturale, per essere stata vetrina di spicco di volti noti americani, a cominciare da divi come il regista Alfred Hitchcock, giungendo a quelli più contemporanei come Tom Cruise. L’Italia ha insegnato molto del suo lavoro e del suo mondo immaginifico dentro e fuori dal set, regalando soprattutto un’immagine iconica che, ad oggi, rappresenta il biglietto da visita per l’estero, basti ricordare il lavoro svolto presso gli studi televisivi di Cinecittà o pensare alla Sicilia, alla Roma antica de “La Caduta dell’Impero Romano”, “Ben Hur”, oppure alla Roma più contemporanea come in “Vacanze Romane”, “Il Padrino parte II e parte III”, “Mission Impossible III” e “Zoolander n.2”, ma anche alla Venezia di “Indiana Jones e l’Ultima Crociata” e alla città di Genova nella pellicola di “The Italian Job”.


A restituire il senso di questo grande lavoro artistico e ideologico sono le molteplici interviste nei luoghi dove sono stati realizzati molti dei film appena citati. Il regista Marco Spagnoli, in una recente intervista, ha dichiarato: “Raccontare la storia della Paramount in Italia significa – non solo – esplorare un momento importantissimo della Storia del cinema italiano, ma rendere onore al lavoro e alla lungimiranza di grandi personalità, oggi purtroppo dimenticate, che hanno dato via a produzioni in grado di regalare al pubblico film indimenticabili. ‘LA PARAMOUNT’ – come enfaticamente dicevano tutti in quegli anni – è stata lo Studio hollywoodiano di riferimento per oltre tre decadi, generando una collaborazione senza uguali tra il cinema americano e quello del nostro Paese. Ringrazio, quindi, Paramount Channel di avermi consentito di lavorare su un progetto tanto entusiasmante e importante dal punto di vista storico quanto industriale.”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *