A partire dalla giornata di oggi fino al prossimo 2 giugno alle Scuderie del Quirinale a Roma sono esposte oltre 200 opere di Raffaello. L’esposizione è stata allestita per ricordare il genio di Raffaello a 500 anni dalla sua morte. Sarà un percorso a ritroso – come suggerisce anche il titolo della mostra “Raffaello 1520-1483” – che parte dalla morte dell’artista fino ad arrivare al giorno della sua nascita, avvenuta nello stesso giorno della sua scomparsa, avvenuta a soli 37 anni. L’iniziativa nasce dalla collaborazione delle Scuderie del Quirinale di Roma con la Gallerie degli Uffizi di Firenze, per rendere omaggio ad un grande artista che ha saputo coniugare più linguaggi diversi.
204 per l’esattezza sono le opere esposte, tra cui spicca il celeberrimo autoritratto del Maestro, la Madonna del Granduca, la Madonna d’Alba che arriva direttamente da Washington e il ritratto di Leone X con i cardinali Giulio De’ Medici e Luigi De’ Rossi appena restaurato, risalente al 1518.

Una bella iniziativa quella dedicata al grande pittore del Rinascimento, a cura di Marzia Faietti e Matteo Lafranconi, con il contributo di Vincenzo Farinella e Francesco Paolo Di Teodoro, in cui vengono esposti capolavori provenienti dai più importanti musei e da collezioni nazionali ed internazionali.
Considerate le recenti disposizioni per l’emergenza Covid19 in Italia, saranno garantite dalle Scuderie del Quirinale le visite nelle migliori condizioni, volte a tutelare la sicurezza di tutti e applicando rigorosamente le norme disposte dal Governo. Sarà infatti possibile l’accesso alle sale ad un numero ristretto di visitatori, tale da garantire il rispetto delle distanze di sicurezza tra i partecipanti all’evento. Per questo motivo, è fortemente consigliata la prenotazione dei biglietti.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *