A Monfalcone fino al 12 maggio 2019 saranno esposte 80 opere del futurista Tullio Crali, il maestro dell’aeropittura.
La mostra “Crali e il Futurismo. Avanguardia culturale” espone oltre 80 opere di Tullio Crali (Igalo 1910 – Milano 2000), noto in Italia e nel mondo soprattutto come aeropittore, ultimo, coerente e irriducibile futurista.
Tra i quadri esposti emerge l’unica opera di provenienza pubblica, stiamo parlando di “Prima che s’apra il paracadute“, capolavoro del 1939 che fu scelto dal Guggenheim Museum di New York, tempio dell’arte contemporanea, tra i 300 più importanti dipinti futuristi italiani, quale immagine di copertina al catalogo della più grande mostra internazionale sul Futurismo mai realizzata, ovvero l’“Italian Futurism 1909-1944: Reconstructing the Universe”.

La visione vertiginosa di Crali ci regala immagini ad alto contenuto emozionale, il pittore italiano ci lascia immersi in visioni di aerei che puntano dritto verso i tetti di città futuriste, acrobazie di velivoli tra le nuvole, paracadutisti in caduta libera come ballerini fuori dal tempo e dallo spazio.
La pittura di Crali è una strepitosa celebrazione della velocità e del movimento, due capisaldi del dinamismo ricercato dal Futurismo di Marinetti e soci.

Tullio Crali. prima che si apra il paracadute, 1939. Casa Cavazzini, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine.

La mostra è promossa e realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monfalcone in collaborazione con il Consorzio Culturale del Monfalconese e l’Associazione “Luce nella storia”, con il contributo della Regione, della Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse e la curatela di Marino De Grassi.

La mostra sarà aperta dal 23 febbraio al 12 maggio 2019 presso il Teatro Comunale di Monfalcone (Corso del Popolo n.20), con i seguenti orari: mercoledì 10.00-13.00, venerdì, sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00; chiuso domenica 21 aprile; aperture straordinarie: 25 aprile e 1 maggio 10.00-13.00 e 16.00-19.00.  L’ingresso è libero.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *