Ritorna dal 14 aprile al 12 maggio 2018 l’Outdoor Festival che quest’anno si terrà negli spazi dell’ex Mattatoio di Roma. Il Festival è nato nel 2010 con lo scopo di diventare un importante punto di riferimento per la scena culturale della capitale. Il tema scelto per quest’anno sarà l’Heritage, in vista dell’anno europeo dedicato al patrimonio culturale.
Nell’Outdoor Festival più forme di arte guideranno il visitatore nel suo percorso alla scoperta del vero significato del tema prescelto. “Il patrimonio è qualcosa di molto fragile” – ha affermato la curatrice dell’evento Antonella di Lullo – “Che deve essere costantemente ridiscusso. È nostro compito ragionare su quale sarà il patrimonio del futuro, quali saranno le tracce che stiamo lasciando per le prossime generazioni.”.
Il padiglione dell’Arte, curato da Antonella di Lullo e Christian Omodeo, permetterà allo spettatore di seguire quattro differenti percorsi. Il primo è “Disobedience” che riunisce artisti quali la crew di writers Berlin Kidz, il francese Mathieu Tremblin, il portoghese Wasted Rita e l’italiano Biancoshock, che basa la sua ricerca sul rapporto tra tempo soggettivo e oggettivo.
Il secondo percorso, “Total Recall”, sarà un continuo richiamo al passato con artisti come Leonardo Crufi, Madame e San 3. La terza sezione si chiamerà “Speedlight” e volgerà invece lo sguardo verso il futuro. Tra gli artisti presenti Kid Acne, i Quiet Ensemble e il romano Uno. L’ultimo e quarto percorso, “Retromania”, indagherà sulle possibilità di restituire vita agli oggetti industriali destinati alle masse. Ricky Power sarà l’artista più importante di questa sezione. Oltre all’arte, i visitatori sperimenteranno l’Heritage anche grazie alla musica, la televisione, oltre che attraverso numerose conferenze e ad un mercato che ricreerà un angolo di città all’interno della mostra. Potrete trovare maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *